Connessione da remoto con indirizzi IP privati tramite remote.it

Il software remot3.it consente di connettersi tramite internet a dispositivi dietro NAT, proxy o con un indirizzo IP privato.
Non è necessario aprire le porte del router, creare VPN o attivare un DDNS, la configurazione è semplice e richiede soltanto un dispositivo da usare come server all’interno della rete in cui andrà installato il software remot3.it

Importante:

  • Remot3.it è completamente gratuito per uso personale e fino a 5 dispositivi;
  • Non è compatibile con il P2P.

In questa breve guida vi mostrerò come raggiungere e visualizzare una telecamera collegata a un router 4G con indirizzo IP WAN privato.

Come server da lasciare sempre acceso e connesso al router 4G ho scelto un vecchio Raspberry, la lista dei dispositivi compatibili la trovate qui.

Non scrivo come preparare la scheda SD del Raspberry perché il messaggio diventerebbe troppo lungo, ci sono infiniti siti che spiegano come procedere.

Inserite la scheda nel Raspberry, collegatelo al router 4G e accendetelo.

Nell’attesa del primo avvio create un nuovo account gratuito nel sito https://remote.it/, effettuate il login e cliccate nel seguente collegamento: http://find.remote.it/

Il sito rileverà il vostro dispositivo con il software remote.it

Scrivete un nome, attivate il servizio remoteit admin e cliccate Register

Terminata la registrazione si deve avviare la scansione della rete per rilevare i dispositivi e i servizi attivi.

Terminata la scansione verrà mostrato un elenco con gli indirizzi IP e i servizi attivi

Nel mio caso ho selezionato l’indirizzo IP della telecamera 192.168.168.3 e la porta 80

Cliccate Add per aggiungere il dispositivo/servizio e modificate il nome del servizio

Una volta salvata la regola sarà possibile accedere con app remote.it disponibile per android/iOS, web browser, PC, Mac, Linux ai vari servizi tramite un link attivo per 8 ore.

Consiglio infine, nel caso di installazione su Raspberry, di aggiornare periodicamente il software.
L’accesso è possibile anche tramite ssh con nome utente pi e password raspberry

Linux remoteitpi 5.10.17+ #1403 Mon Feb 22 11:26:13 GMT 2021 armv6l

                                    _                _   _     ____    _
  _ __    ___   _ __ ___     ___   | |_    ___      (_) | |_  |  _ \  (_)
 | '__|  / _ \ | '_ ` _ \   / _ \  | __|  / _ \     | | | __| | |_) | | |
 | |    |  __/ | | | | | | | (_) | | |_  |  __/  _  | | | |_  |  __/  | |
 |_|     \___| |_| |_| |_|  \___/   \__|  \___| (_) |_|  \__| |_|     |_|


Welcome to remote.itPi v3.0.2

remote.it package v3.0.2
(Desktop: v3.0.2, CLI: v1.7.26, connectd: v4.12.0.1612392355 included)

*** Pi model     :  Raspberry Pi Model B Rev 2
*** Release notes:  /etc/remoteit/remote.itPi-VERSION.txt
*** Documentation:  https://docs.remote.it/

Last login: Wed Mar 31 12:14:39 2021

SSH is enabled and the default password for the 'pi' user has not been changed.
This is a security risk - please login as the 'pi' user and type 'passwd' to set a new password.

[email protected]:~ $ sudo apt update
Get:1 http://archive.raspberrypi.org/debian buster InRelease [32.9 kB]
Get:2 http://raspbian.raspberrypi.org/raspbian buster InRelease [15.0 kB]
Get:3 http://archive.raspberrypi.org/debian buster/main armhf Packages [376 kB]
Get:4 http://raspbian.raspberrypi.org/raspbian buster/main armhf Packages [13.0 MB]
Fetched 13.4 MB in 51s (264 kB/s)                                                                                                                                              
Reading package lists... Done
Building dependency tree       
Reading state information... Done
107 packages can be upgraded. Run 'apt list --upgradable' to see them.
[email protected]:~ $ sudo apt upgrade